Permesso di costruire

Gli interventi edilizi subordinati al rilascio del permesso di costruire sono:
-la costruzione di manufatti edilizi fuori terra o interrati, – n. 9 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
-ampliamento fuori sagoma – n. 11 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– interventi di urbanizzazione primaria e secondaria – n. 12 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– realizzazione di infrastrutture e impianti – n. 13 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– torri e tralicci – n. 14 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– manufatti leggeri utilizzati come abitazione o luogo di lavoro o magazzini o depositi – n. 15 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– realizzazione di pertinenze – n. 17 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– depositi e impianti all’aperto – n. 18 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– nuova costruzione (clausola residuale) – n. 19 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– ristrutturazione urbanistica – n. 20 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– varianti in corso d’opera a permessi di costruire che presentano i caratteri delle variazioni essenziali – n. 37 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– varianti a permessi di costruire comportanti modifica della sagoma nel centro storico – n. 38 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– mutamento di destinazione d’uso avente rilevanza urbanistica – n. 39 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– permesso di costruire in sanatoria – n. 40 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– ristrutturazione edilizia (pesante) – n. 8 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;
– nuova costruzione in esecuzione di strumento urbanistico attuativo – n. 10 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222;

DOCUMENTI DA PRESENTARE:
Istanza in bollo, utilizzando il modello approvato dalla Regione Marche con D.G.R. n. 10512017, sotto allegato .

REQUISITI:
L’istanza deve essere presentata dal proprietario o da chi è titolare di un diritto reale sul bene oggetto di intervento prima dell’esecuzione dei lavori.
Il diritto sul bene deve essere compatibile con la natura dell’intervento richiesto.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE:
L’istanza può essere inoltrata tramite il servizio postale o consegnata direttamente al front-office dello Sportello Unico per l’Edilizia.

COSTI:
Diritti di segreteria, bollo da € 16,00 su domanda. Bollo da € 16,00 su permesso.

Contributo di costruzione, e monetizzazione standard se dovuti.

ITER PROCEDURALE E TEMPISTICA:
Entro sessanta giorni dalla presentazione della domanda, il responsabile del procedimento cura l’istruttoria e formula una proposta di provvedimento.

Il responsabile del procedimento, qualora ritenga che ai fini del rilascio del permesso di costruire sia necessario apportare modifiche di modesta entità rispetto al progetto originario, può, entro sessanta giorni, richiedere tali modifiche illustrandone le ragioni. Tale richiesta sospende, fino al relativo esito, il decorso del termine per la conclusione del procedimento.

Il provvedimento finale, che lo sportello unico provvede a notificare all’interessato, è adottato dal dirigente entro il termine di trenta giorni dalla proposta di provvedimento. Il termine è fissato in quaranta giorni con la medesima decorrenza qualora sia stato comunicato all’istante i motivi che ostano all’accoglimento della domanda.

Decorso inutilmente il termine per l’adozione del provvedimento conclusivo sulla domanda di permesso di costruire si intende formato il silenzio-assenso, fatti salvi i casi in cui sussistano vincoli relativi all’assetto idrogeologico, ambientali, paesaggistici o culturali.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO:
D.P.R. 06.06.2001 n. 380, artt. 10, 11, 12, 13, 15, 20 – e s.m.i..
n. 8-9-10-11-12-13-14-15-17-18-19-20-37-38-39-40 Tabella A della sezione II – Edilizia dell’allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222

ANNOTAZIONI:
Qualora per la realizzazione dell’intervento sia necessario acquisire atti di assenso di altre amministrazioni, il Responsabile del Procedimento convoca una conferenza di servizi ai sensi della L. 07.08.1990 n. 241, artt. 14 e seguenti.

I lavori oggetto del permesso di costruire devono iniziare entro un anno dalla data di rilascio del titolo abilitativo e devono essere ultimati entro tre anni dalla data di inizio lavori.
Decorsi i suddetti termini il Permesso di Costruire decade di diritto tranne che, anteriormente alla scadenza venga richiesta una proroga.
La realizzazione della parte di intervento non ultimato nei termini è subordinata al rilascio di un nuovo permesso di costruire per le opere da eseguire o, se ne ricorrano i presupposti, alla presentazione di una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA).
La data di inizio ed ultimazione dei lavori deve essere comunicata allo Sportello Unico per l’Edilizia.
Il Permesso di Costruire è valido esclusivamente per la persona fisica o giuridica alla quale è intestato; nel caso di trasferimento dell’immobile nel corso dei lavori il nuovo titolare ha l’obbligo di richiedere la volturazione o la contestazione.

NEW – Ai sensi dell’art. 10 c.4 del DL 76/2020 è possibile, previa comunicazione, avvalersi della proroga di un anno del termine di inizio lavori e di tre anni del termine di ultimazione lavori per i permessi rilasciati o comunque formatisi fino al 31/12/2020. Si allega in calce il modulo per la comunicazione (“Per effetto della comunicazione del soggetto interessato di volersi avvalere del presente comma, sono prorogati rispettivamente di un anno e di tre anni i termini di inizio e di ultimazione dei lavori di cui all’articolo 15 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, come indicati nei permessi di costruire rilasciati o comunque formatisi fino al 31 dicembre 2020, purché i suddetti termini non siano già decorsi al momento della comunicazione dell’interessato e sempre che i titoli abilitativi non risultino in contrasto, al momento della comunicazione dell’interessato, con nuovi strumenti urbanistici approvati o adottati”)

Allegati

Permesso di Costruire - giu 2017 [PDF - 516 KB - Ultima modifica: 20/08/2018]

Comunicazione di Inizio Lavori PDC [DOC - 45 KB - Ultima modifica: 20/08/2018]

COMUNICAZIONE FINE LAVORI - giu 2017 [DOC - 192 KB - Ultima modifica: 20/08/2018]

Comunicazione proroga art 10 c. 4 DL 76 2020 [DOCX - 35 KB - Ultima modifica: 08/09/2020]

Voltura Permesso di Costruire [DOC - 40 KB - Ultima modifica: 09/09/2020]

Contenuto inserito il 20/08/2018 aggiornato al 09/09/2020

Informazioni

Nome della tabella
Riferimenti normativi
  • D.P.R. 06.06.2001 n. 380, artt. 10, 11, 12, 13, 15, 20 – e s.m.i..   n. 8-9-10-11-12-13-14-15-17-18-19-20-37-38-39-40 Tabella A della sezione II - Edilizia dell'allegato al D. Lgs. 25.11.2016 n. 222
  • Responsabile del procedimento Ernesto Tosoni
    Telefono: 0733-223144
    E-mail: ernesto.tosoni@morrovalle.org
    Chi contattare Sportello Unico Edilizia
    Telefono: 0733 223144
    Indirizzo: Morrovalle - Piazza V. Emanuele II Palazzo Podestà - 1° Piano
    E-mail: urbanistica@morrovalle.org
    Orario: lunedì - mercoledì – venerdì dalle 10:30 alle 13:30
    Soggetto competente all'adozione del provvedimento finale Arc. Ernesto Tosoni
    Modalità per effettuare pagamenti Versamento diritti di segreteria e contributo di costruzione da effettuarsi sul conto di Tesoreria del Comune di Morrovalle presso UBI banca spa via Cesare Battisti 15 - IBAN : IT-24-V-03111-69031-000000004637
    Documenti da presentare
  • Istanza di permesso di costruire in bollo da 16 euro, utilizzando la modulistica unificata approvata dalla Regione Marche con D.G.R. n. 670 del 20.06.2017. - e s.m.i.
  • Elaborati grafici di progetto in triplice copia
  • relazione tecnica illustrativa con allegata documentazione fotografica
  • Ogni altro documento necessario in funzione della tipologia della pratica. L'elenco completo degli allegati è contenuto nel modulo di richiesta. I pareri necessari potranno essere allegati all'istanza, o in alternativa si dovrà produrre la documentazione necessaria per consentire al SUE di richiederli. In caso di aumenti di volumetria và sempre compilato online il modello sull'apposito sito dell'ISTAT
  • Titolare del potere sostitutivo in caso d'inerzia Enrico Storani
    Telefono: 0733-223135
    E-mail: enrico.storani@morrovalle.org
    Telefono: 0733-223135
    E-mail: enrico.storani@morrovalle.org
    Telefono: 0733-223135
    E-mail: enrico.storani@morrovalle.org

    torna all'inizio del contenuto
    torna all'inizio del contenuto
    Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità